Categorie
E-barter online

Per parlare di altro...

Elenco messaggi (14 messaggi)

Immagine di amaca
domenica 25 gennaio 2015 alle 21:52
Per parlare di altro...

 Ma voi come fate a gestire suoceri (e genitori) invadenti?

Immagine di Ranapazza
Ranapazza (bloccato)
domenica 25 gennaio 2015 alle 22:15
R: Per parlare di altro...

 ufffff....bellissima domanda ma riguardo al pupo o in generale?;)

Immagine di amaca
domenica 25 gennaio 2015 alle 22:21
R: Per parlare di altro...

 ufffff....bellissima domanda ma riguardo al pupo o in generale?;)

Inviato da Ranapazza (bloccato) domenica 25 gennaio 2015 alle ore 22:15

 In generale, ma soprattutto riguardo al pupo, vedo che già mi hai capito ;))))))

Immagine di Ranapazza
Ranapazza (bloccato)
domenica 25 gennaio 2015 alle 22:30
R: Per parlare di altro...

In genere li lascio parlare (a volte vale la regola

:"se dici Si ti spicci,se dici No ti impicci")li lascio dire la loro..alla fine decidete tu e tuo marito( o compagno);))

 

Immagine di amaca
domenica 25 gennaio 2015 alle 23:13
R: Per parlare di altro...

In genere li lascio parlare (a volte vale la regola

:"se dici Si ti spicci,se dici No ti impicci")li lascio dire la loro..alla fine decidete tu e tuo marito( o compagno);))

 

Inviato da Ranapazza (bloccato) domenica 25 gennaio 2015 alle ore 22:30

 Brava, faccio anch'io così, ahahahha

Immagine di Lory78
luned́ 26 gennaio 2015 alle 00:07
R: Per parlare di altro...

Ignorandoli :) oppure usando frasi tipo: "amore, dai andiamo a casa, che è già tardi!" :))) chi vuol capire, capisca :)

Fortunatamente si impicciano poco. All'inizio ci hanno provato, ma hanno capito che non avrebbero trovato terreno fertile :) la scorpioncina che c'è in me, a volte salta fuori :)

Immagine di amaca
luned́ 26 gennaio 2015 alle 12:48
R: Per parlare di altro...

Ignorandoli :) oppure usando frasi tipo: "amore, dai andiamo a casa, che è già tardi!" :))) chi vuol capire, capisca :)

Fortunatamente si impicciano poco. All'inizio ci hanno provato, ma hanno capito che non avrebbero trovato terreno fertile :) la scorpioncina che c'è in me, a volte salta fuori :)

Inviato da Lory78 luned́ 26 gennaio 2015 alle ore 00:07

 Lo stesso hanno provato con me... e ho messo subito i paletti... mia suocera pretendeva di passare senza avvisare anche tutti i giorni per vedere il pupo, ed ogni volta lo prende in braccio e lo sveglia mentre dorme dicendogli: "ma come, adesso che c'è nonna dormi?" e magari io ci ho messo tanto a farlo addormentare, sgrunt... come se il bambino dovesse ballare la rumba solo perché in quell'ora c'è lei... così le ho fatto subito elegantemente capire che doveva cambiare metodo.. e mio marito per fortuna è sempre dalla mia parte, lui esagera anche con la madre a volte, ieri siamo andati a pranzo da lei e le ha detto: "guardalo bene il bambino, che adesso non lo vedrai per un po' di giorni, mica vuoi sempre venire quando ti pare"?? Ahahahahh

Immagine di bellavie
marted́ 27 gennaio 2015 alle 10:59
R: Per parlare di altro...

Se una donna ha la possibilità di seguire direttamente l'educazione del proprio figlio e non è costretta a lasciarlo giornalmente per motivi di lavoro alla gestione dei, seppur preziossissimi, nonni....è una situazione che si gestisce bene. Altrimenti capita inevitabilmente che hai da discutere perché è probabile che il tuo concetto d'educazione sia diverso.. E poi non capisco perchè i miei genitori m'abbiano cresciuta con severità e con il nipote siano tanto permissivi....mi capitò un giorno che mio figlio (3/4 anni) mi disse: tu non capisci niente!. Gli ho mostrato tutto il mio disappunto e dispiacere per quelle parole.... Per mia mamma sono stata esagerata: "è piccolo, non capisce...non farla troppo lunga!". Le ho detto in maniera risoluta che non si sarebbe mai dovuta più permettere di mettere bocca nel rapporto tra me e mio figlio.  Certamente non me l'ha più detto, tantomeno mi permetto di dirgli certe parole. Un "ti sbagli!" lo preferisco.
Con mio suocero che in genere sta al suo posto ho avuto da ridire una volta. Ho comprato un regalo a mia nipote e a mio figlio ho detto: "mi raccomando è un segreto non dirlo". Avrà avuto 5/6 anni...non ricordo bene. Comunque mia nipote mi dice: "grazie zia lo so che mi hai regalato....". Ovviamente mio figlio non era stato capace a tenere il segreto. Ma la cosa che più mi aveva irritata non era il fatto che glielo avesse detto ma che insistesse che non era stato lui a dirglielo. Continuavo a dirgli "tolta me e babbo, lo sapevi solo tu....quindi...dimmi la verità!".  E' intervenuto mio suocero dicendo: "poverino lascialo stare lo stai torturando....è piccolo". Ancora una volta mi sono ritrovata a dire "è mio figlio,  non mettere bocca sul nostro rapporto!  pretendo da lui sincerità". Infatti alla fine ha confessato ed è stata l'unica volta che s'è ostinato a sostenere con forza una bugia. Credo d'essere riuscita a fargli capire che non c'è niente di più stupido che sostenere una bugia che non sta in piedi. Poi capita di dire bugie ma ciò richiede un grande sforzo, tanta memoria....dille solo quando necessarie, quando la verità farebbe solo del male ma una volta che ti sgamano confessa, offendere l'intelligenza della persona che hai di fronte peggiora sempre le cose...

Immagine di amaca
marted́ 27 gennaio 2015 alle 13:44
R: Per parlare di altro...

Se una donna ha la possibilità di seguire direttamente l'educazione del proprio figlio e non è costretta a lasciarlo giornalmente per motivi di lavoro alla gestione dei, seppur preziossissimi, nonni....è una situazione che si gestisce bene. Altrimenti capita inevitabilmente che hai da discutere perché è probabile che il tuo concetto d'educazione sia diverso.. E poi non capisco perchè i miei genitori m'abbiano cresciuta con severità e con il nipote siano tanto permissivi....mi capitò un giorno che mio figlio (3/4 anni) mi disse: tu non capisci niente!. Gli ho mostrato tutto il mio disappunto e dispiacere per quelle parole.... Per mia mamma sono stata esagerata: "è piccolo, non capisce...non farla troppo lunga!". Le ho detto in maniera risoluta che non si sarebbe mai dovuta più permettere di mettere bocca nel rapporto tra me e mio figlio.  Certamente non me l'ha più detto, tantomeno mi permetto di dirgli certe parole. Un "ti sbagli!" lo preferisco.
Con mio suocero che in genere sta al suo posto ho avuto da ridire una volta. Ho comprato un regalo a mia nipote e a mio figlio ho detto: "mi raccomando è un segreto non dirlo". Avrà avuto 5/6 anni...non ricordo bene. Comunque mia nipote mi dice: "grazie zia lo so che mi hai regalato....". Ovviamente mio figlio non era stato capace a tenere il segreto. Ma la cosa che più mi aveva irritata non era il fatto che glielo avesse detto ma che insistesse che non era stato lui a dirglielo. Continuavo a dirgli "tolta me e babbo, lo sapevi solo tu....quindi...dimmi la verità!".  E' intervenuto mio suocero dicendo: "poverino lascialo stare lo stai torturando....è piccolo". Ancora una volta mi sono ritrovata a dire "è mio figlio,  non mettere bocca sul nostro rapporto!  pretendo da lui sincerità". Infatti alla fine ha confessato ed è stata l'unica volta che s'è ostinato a sostenere con forza una bugia. Credo d'essere riuscita a fargli capire che non c'è niente di più stupido che sostenere una bugia che non sta in piedi. Poi capita di dire bugie ma ciò richiede un grande sforzo, tanta memoria....dille solo quando necessarie, quando la verità farebbe solo del male ma una volta che ti sgamano confessa, offendere l'intelligenza della persona che hai di fronte peggiora sempre le cose...

Inviato da bellavie marted́ 27 gennaio 2015 alle ore 10:59

 Io avrò bisogno per lavoro, ma preferisco ricorrere giornalmente all'asilo nido perché già vedo mia suocera, col suo piglio "so tutto io" che interferirà pesantemente sulla sua educazione... Sarà difficile anche farle accettare che ricorreremo all'asilo nido, perché è convinta che si occuperà lei del bimbo, abbiamo provato a farglielo capire ma non accetta l'idea...

Immagine di white
marted́ 27 gennaio 2015 alle 15:14
R: Per parlare di altro...

 Lo stesso hanno provato con me... e ho messo subito i paletti... mia suocera pretendeva di passare senza avvisare anche tutti i giorni per vedere il pupo, ed ogni volta lo prende in braccio e lo sveglia mentre dorme dicendogli: "ma come, adesso che c'è nonna dormi?" e magari io ci ho messo tanto a farlo addormentare, sgrunt... come se il bambino dovesse ballare la rumba solo perché in quell'ora c'è lei... così le ho fatto subito elegantemente capire che doveva cambiare metodo.. e mio marito per fortuna è sempre dalla mia parte, lui esagera anche con la madre a volte, ieri siamo andati a pranzo da lei e le ha detto: "guardalo bene il bambino, che adesso non lo vedrai per un po' di giorni, mica vuoi sempre venire quando ti pare"?? Ahahahahh

Inviato da amaca luned́ 26 gennaio 2015 alle ore 12:48

tuo marito for President!

Immagine di white
marted́ 27 gennaio 2015 alle 15:14
R: Per parlare di altro...

 Lo stesso hanno provato con me... e ho messo subito i paletti... mia suocera pretendeva di passare senza avvisare anche tutti i giorni per vedere il pupo, ed ogni volta lo prende in braccio e lo sveglia mentre dorme dicendogli: "ma come, adesso che c'è nonna dormi?" e magari io ci ho messo tanto a farlo addormentare, sgrunt... come se il bambino dovesse ballare la rumba solo perché in quell'ora c'è lei... così le ho fatto subito elegantemente capire che doveva cambiare metodo.. e mio marito per fortuna è sempre dalla mia parte, lui esagera anche con la madre a volte, ieri siamo andati a pranzo da lei e le ha detto: "guardalo bene il bambino, che adesso non lo vedrai per un po' di giorni, mica vuoi sempre venire quando ti pare"?? Ahahahahh

Inviato da amaca luned́ 26 gennaio 2015 alle ore 12:48

tuo marito for President!

Immagine di Lory78
marted́ 27 gennaio 2015 alle 15:38
R: Per parlare di altro...

 Io avrò bisogno per lavoro, ma preferisco ricorrere giornalmente all'asilo nido perché già vedo mia suocera, col suo piglio "so tutto io" che interferirà pesantemente sulla sua educazione... Sarà difficile anche farle accettare che ricorreremo all'asilo nido, perché è convinta che si occuperà lei del bimbo, abbiamo provato a farglielo capire ma non accetta l'idea...

Inviato da amaca marted́ 27 gennaio 2015 alle ore 13:44

Fortunatamente dell'educazione dei bambini mi sono occupata sempre io - Lorenzo è andato all'asilo a 4 anni e comunque non ha imparato nulla nella collettività, se non a stare assieme agli altri (anche quello il giusto, perché giocava solo con i ragazzini che ci sono tuttora vicini). Mamma e suocera hanno provato a diffendere i bambini in certe situazioni classiche, ma sanno che né io né mio marito lo accettiamo. Anche mia madre era severissima con me, mentre con i miei figli si fa fare di tutto :) boh, forse viene a mancare qualche neurone :)))

Comunque, tornando all'educazione genitoriale, penso nessuno meglio dei genitori (la madre in particolare) sappia cosa è meglio per suo figlio/a. La severità ci vuole, a giuste dosi; a volte ci sta anche un compromesso, per farli apprezzare ancora di più le cose conquistate, in un modo o in un altro :)

Non è facile, cara Donatella, ma il mestiere di genitore lo si impara giorno per giorno. Ogni tappa della loro vita richiede nuove e diverse energie, preoccupazioni, coinvolgimento. Ma è bello così :) è come vivere una seconda vita (almeno per me è così :))) con le cose belle e quelle meno belle (tipo ribellioni insensate, battaglie perse in partenza, cose che anche noi abbiamo sperimentato decenni fa hihihihihihi :)))))

Un abbraccio immenso, da mamma bis (da ormai tanti anni :))) son' vecchiaaaaaa :))))

Immagine di amaca
marted́ 27 gennaio 2015 alle 21:46
R: Per parlare di altro...

tuo marito for President!

Inviato da white marted́ 27 gennaio 2015 alle ore 15:14

 ahahahh

Immagine di amaca
marted́ 27 gennaio 2015 alle 21:47
R: Per parlare di altro...

Fortunatamente dell'educazione dei bambini mi sono occupata sempre io - Lorenzo è andato all'asilo a 4 anni e comunque non ha imparato nulla nella collettività, se non a stare assieme agli altri (anche quello il giusto, perché giocava solo con i ragazzini che ci sono tuttora vicini). Mamma e suocera hanno provato a diffendere i bambini in certe situazioni classiche, ma sanno che né io né mio marito lo accettiamo. Anche mia madre era severissima con me, mentre con i miei figli si fa fare di tutto :) boh, forse viene a mancare qualche neurone :)))

Comunque, tornando all'educazione genitoriale, penso nessuno meglio dei genitori (la madre in particolare) sappia cosa è meglio per suo figlio/a. La severità ci vuole, a giuste dosi; a volte ci sta anche un compromesso, per farli apprezzare ancora di più le cose conquistate, in un modo o in un altro :)

Non è facile, cara Donatella, ma il mestiere di genitore lo si impara giorno per giorno. Ogni tappa della loro vita richiede nuove e diverse energie, preoccupazioni, coinvolgimento. Ma è bello così :) è come vivere una seconda vita (almeno per me è così :))) con le cose belle e quelle meno belle (tipo ribellioni insensate, battaglie perse in partenza, cose che anche noi abbiamo sperimentato decenni fa hihihihihihi :)))))

Un abbraccio immenso, da mamma bis (da ormai tanti anni :))) son' vecchiaaaaaa :))))

Inviato da Lory78 marted́ 27 gennaio 2015 alle ore 15:38

 Ma quale vecchia, sono io la vecchiaaaa.... è vero quello che dici, ogni giorno mi sembra di conoscerlo di più, faccio tanti errori ma servono a conoscersi... un abbraccio fortissimo...

  • * I tuoi messaggi sono contrassegnati dal simbolo asterisco.