Categorie
E-barter online
Nessun utente online

PERDONA?

Elenco messaggi (16 messaggi)

Immagine di bellavie
martedý 28 maggio 2013 alle 16:46
PERDONA?

Ancora violenza sulle donne. Picchiata, mandata in ospedale, privata della milza a causa dei danni subìti: eppure la 20enne Rosaria Aprea, tuttora ricoverata a Caserta, perdona il suo compagno e carnefice. Che ne pensi?

 

http://www.leggo.it/NEWS/ITALIA/rosaria_aprea_miss_aggredita/notizie/281571.shtml

 

 

 

 

 

 

Immagine di franiscash
martedý 28 maggio 2013 alle 17:28
R: PERDONA?

 le piace essere menata forse....

no scherzo...credo fortemente che sia stata costretta a riconciliarsi, altrimenti le sarebbe successo di peggio.

lei vive in un postaggio, non so se sei documentata,e cosa fare se sei debole?

bhe prendere tuo figlio ,salire sul primo aereo e cambiare identita'..e che dio ce la mandi buona...

Immagine di bellavie
martedý 28 maggio 2013 alle 17:46
R: PERDONA?

Costretta a riconciliarsi? probabile!

Ma la prossima volta quello t'ammazza....e in che ambiente fai vivere tuo figlio?

E' incredibile quanta sfiducia ci sia nei confronti della giustizia e nella possibilità che questa possa difenderti...in effetti quante donne denunciano di stolking il proprio marito, convinte o fidanzato ma alla fine vengono comunque fatte fuori dallo stesso? Come difendersi da questa vera e propria macabra epidemia sociale?

 

Immagine di franiscash
martedý 28 maggio 2013 alle 17:54
R: PERDONA?

Costretta a riconciliarsi? probabile!

Ma la prossima volta quello t'ammazza....e in che ambiente fai vivere tuo figlio?

E' incredibile quanta sfiducia ci sia nei confronti della giustizia e nella possibilità che questa possa difenderti...in effetti quante donne denunciano di stolking il proprio marito, convinte o fidanzato ma alla fine vengono comunque fatte fuori dallo stesso? Come difendersi da questa vera e propria macabra epidemia sociale?

 

Inviato da bellavie martedý 28 maggio 2013 alle ore 17:46

 ammazzando prima di essere ammazzati.....ahahha

Immagine di Starvew
Starvew (bloccato)
martedý 28 maggio 2013 alle 18:19
R: PERDONA?

 non c'è giustizia! se dessero relamente l'ergastoo a chi fa violenza sulle donne non succederebbero queste cose....adesso se ammazzi qualcuno ti fai max 2 annetti di carcere che vuoi che sia....e se denunci una persona non serve a nulla................................................................................................................................................

 

Immagine di blon
martedý 28 maggio 2013 alle 18:26
R: PERDONA?

Puo essere " mentalità"? Può essere che alcune donne in alcuni luoghi non riescano a capire chi hanno davanti al primo appuntamen o che comunque non debbano porsi il problema in quanto donne... Può essere..... Anche questo poi ci saranno altri casi... con il mio carattere fuggirei solo per il gesto trattenuto di uno schiaffo se non per un insulto...

Immagine di bellavie
martedý 28 maggio 2013 alle 20:00
R: PERDONA?

L'ultima storia quella della quindicenne uccisa dal fidanzatino....mio figlio ha 11 anni, era a tavola con me mentre guardavamo il telegiornale e mi ha detto: "sono sorpreso davanti a tanta crudeltà, mamma com'è possibile che uno odi così tanto una persona da ucciderla così?" Sono rimasta senza parole e voi sapete che non è facile.....poi ho cominciato a pensare al dolore e alla rabbia dei genitori della ragazza...ma anche a come mi sarei sentita se quello fosse stato mio figlio....noi mamme dobbiamo educare i nostri figli abituandoli prima di tutto a prendersi la responsabilità delle proprie azioni, non dobbiamo giustificarli mai quando sbagliano....

 

La scorsa settimana mio figlio tornando nello spogliatoio della palestra della scuola ha trovato la sacca vuota, all'interno c'erano le scarpe nuove della nike....cerca, cerca per ore....alla fine mio figlio si è rivolto alla coordinatrice della classe la quale insieme a lui è andata nella classe che aveva dato il cambio in palestra e ha chiesto ai ragazzi di aprire gli zaini e le scarpe di mio figlio sono saltate fuori dallo zainetto di un suo compagno delle elementari, il quale la prima cosa che ha detto: "mi devono aver fatto uno scherzo...." poi mi figlio è  tornato nella sua classe mentre la prof. coordinatrice si è trattenuta per chiarire. Una volta che la prof. è tornata in classe di mio figlio ha detto che il ragazzino aveva affermato di aver perso un paio di scarpe simili alcuni mesi fa e pensava fossero le sue.

 

Incontro la madre che conosco e le racconto balbettando la storia, lei aveva già  letto qualcosa sul diario e dopo due giorni non era neanche corsa a scuola per chiarire bene le responsabilità di suo figlio che le aveva detto: "mi hanno fatto uno scherzo,  ce l'ha messe qualcun'altro" e lei l'ha presa per buona....e non ha sentito l'esigenza di chiarire una situazione che da mamma non capisco come non la si possa ritenere delicata e degna di un approfondimento. Le faccio notare che suo figlio con la seconda affermazione ha fatto nascere un'evidente contraddizione. Allora lei piuttosto irritata: "Mica mi vorrai dire che mio figlio è un ladro?" Io: "no! voglio solo farti notare che c'è una situazione che non torna, magari tuo figlio è sincero ma ci sono situazioni poco chiare che forse ti converebbe chiarire...........poi fai come vuoi, io sono a posto ma se t'interessa accertanti di quanto ti ho detto puoi eventualmente rivolgerti alla prof...."

 

Allora in questa situazione c'è una scuola che protegge il ragazzo riuscendo a non sospenderlo e un genitore che definirei poco attento e superficiale

 

Io correrei a scuola e se scopro che mio figlio è compevole, sono io che prego la scuola di sospenderlo e a casa si fa i conti senza sconti!

 

Mio figlio all'inizio della scuola ha preso una nota, la prima in vita sua, perchè ha fatto male ad un ragazzo prendendolo a laccinate..in realtà ne aveva prese altrettanto lui e sembrava essere di moda in classe fare questo uso dei laccini...però a questo per una laccinata più forte gli è venuta tutta la pelle rossa e si è gonfiato, ha cominciato a piangere.... Quando sono andata a prenderlo a scuola mi ha detto piangendo che era molto dispiaciuto soprattutto per aver fatto del male al suo compagno e che si era strameritato la nota. La mamma del ragazzino mi ha poi chiesto scusa perchè suo marito all'uscita della scuola aveva trattato malissimo mio figlio per l'accaduto e si era pentito...io: "perché? dovrei essere io a chiederle scusa!"  Lei: Perchè tuo figlio davanti all'aggressione verbale di mio marito che era piuttosto arrabbiato ha chiesto scusa con una grande umiltà, ha detto: mi scusi tanto ma non avrei mai voluto fare del male a suo figlio...se servisse a qualcosa mi prenderei a laccinate, comunque le giuro che non accadrà mai più...".

 

Cosa insegna tutto questo: quando uno sbaglia paga ed è giusto che questo concetto sia chiaro fin da bambini. 

 

Dobbiamo insegnare ai nostri figli a prendersi le responsabilità delle proprie azioni, evitando di proteggerli, altrimenti non crescono
 

Immagine di bellavie
martedý 28 maggio 2013 alle 20:27
R: PERDONA?

Si, si lo so a volte rimango senza parole....ma quando prendo il via sono tremenda, scusate!

Immagine di angelagiulia
martedý 28 maggio 2013 alle 20:37
R: PERDONA?

 Hai ragione, in teoria siamo tutti bravi, quando capita agli altri spesso sappiamo sempre quale sarebbe la strada giusta da seguire. In pratica, quando sei coinvolto emotivamente, è molto piu' difficile...il sentimento che ti lega ai figli ti fa indulgere ( sbagliando ) e non accetti di essere delusa cercando giustificazioni.

Complimenti a te e a tuo figlio che mi sembra avere un comportamento che tanti adulti non hanno.

Immagine di amaca
martedý 28 maggio 2013 alle 20:55
R: PERDONA?

L'ultima storia quella della quindicenne uccisa dal fidanzatino....mio figlio ha 11 anni, era a tavola con me mentre guardavamo il telegiornale e mi ha detto: "sono sorpreso davanti a tanta crudeltà, mamma com'è possibile che uno odi così tanto una persona da ucciderla così?" Sono rimasta senza parole e voi sapete che non è facile.....poi ho cominciato a pensare al dolore e alla rabbia dei genitori della ragazza...ma anche a come mi sarei sentita se quello fosse stato mio figlio....noi mamme dobbiamo educare i nostri figli abituandoli prima di tutto a prendersi la responsabilità delle proprie azioni, non dobbiamo giustificarli mai quando sbagliano....

 

La scorsa settimana mio figlio tornando nello spogliatoio della palestra della scuola ha trovato la sacca vuota, all'interno c'erano le scarpe nuove della nike....cerca, cerca per ore....alla fine mio figlio si è rivolto alla coordinatrice della classe la quale insieme a lui è andata nella classe che aveva dato il cambio in palestra e ha chiesto ai ragazzi di aprire gli zaini e le scarpe di mio figlio sono saltate fuori dallo zainetto di un suo compagno delle elementari, il quale la prima cosa che ha detto: "mi devono aver fatto uno scherzo...." poi mi figlio è  tornato nella sua classe mentre la prof. coordinatrice si è trattenuta per chiarire. Una volta che la prof. è tornata in classe di mio figlio ha detto che il ragazzino aveva affermato di aver perso un paio di scarpe simili alcuni mesi fa e pensava fossero le sue.

 

Incontro la madre che conosco e le racconto balbettando la storia, lei aveva già  letto qualcosa sul diario e dopo due giorni non era neanche corsa a scuola per chiarire bene le responsabilità di suo figlio che le aveva detto: "mi hanno fatto uno scherzo,  ce l'ha messe qualcun'altro" e lei l'ha presa per buona....e non ha sentito l'esigenza di chiarire una situazione che da mamma non capisco come non la si possa ritenere delicata e degna di un approfondimento. Le faccio notare che suo figlio con la seconda affermazione ha fatto nascere un'evidente contraddizione. Allora lei piuttosto irritata: "Mica mi vorrai dire che mio figlio è un ladro?" Io: "no! voglio solo farti notare che c'è una situazione che non torna, magari tuo figlio è sincero ma ci sono situazioni poco chiare che forse ti converebbe chiarire...........poi fai come vuoi, io sono a posto ma se t'interessa accertanti di quanto ti ho detto puoi eventualmente rivolgerti alla prof...."

 

Allora in questa situazione c'è una scuola che protegge il ragazzo riuscendo a non sospenderlo e un genitore che definirei poco attento e superficiale

 

Io correrei a scuola e se scopro che mio figlio è compevole, sono io che prego la scuola di sospenderlo e a casa si fa i conti senza sconti!

 

Mio figlio all'inizio della scuola ha preso una nota, la prima in vita sua, perchè ha fatto male ad un ragazzo prendendolo a laccinate..in realtà ne aveva prese altrettanto lui e sembrava essere di moda in classe fare questo uso dei laccini...però a questo per una laccinata più forte gli è venuta tutta la pelle rossa e si è gonfiato, ha cominciato a piangere.... Quando sono andata a prenderlo a scuola mi ha detto piangendo che era molto dispiaciuto soprattutto per aver fatto del male al suo compagno e che si era strameritato la nota. La mamma del ragazzino mi ha poi chiesto scusa perchè suo marito all'uscita della scuola aveva trattato malissimo mio figlio per l'accaduto e si era pentito...io: "perché? dovrei essere io a chiederle scusa!"  Lei: Perchè tuo figlio davanti all'aggressione verbale di mio marito che era piuttosto arrabbiato ha chiesto scusa con una grande umiltà, ha detto: mi scusi tanto ma non avrei mai voluto fare del male a suo figlio...se servisse a qualcosa mi prenderei a laccinate, comunque le giuro che non accadrà mai più...".

 

Cosa insegna tutto questo: quando uno sbaglia paga ed è giusto che questo concetto sia chiaro fin da bambini. 

 

Dobbiamo insegnare ai nostri figli a prendersi le responsabilità delle proprie azioni, evitando di proteggerli, altrimenti non crescono
 

Inviato da bellavie martedý 28 maggio 2013 alle ore 20:00

 Ti assicuro che il comportamento di tuo figlio è molto raro tra i ragazzini....

Immagine di blon
martedý 28 maggio 2013 alle 22:57
R: PERDONA?

L'ultima storia quella della quindicenne uccisa dal fidanzatino....mio figlio ha 11 anni, era a tavola con me mentre guardavamo il telegiornale e mi ha detto: "sono sorpreso davanti a tanta crudeltà, mamma com'è possibile che uno odi così tanto una persona da ucciderla così?" Sono rimasta senza parole e voi sapete che non è facile.....poi ho cominciato a pensare al dolore e alla rabbia dei genitori della ragazza...ma anche a come mi sarei sentita se quello fosse stato mio figlio....noi mamme dobbiamo educare i nostri figli abituandoli prima di tutto a prendersi la responsabilità delle proprie azioni, non dobbiamo giustificarli mai quando sbagliano....

 

La scorsa settimana mio figlio tornando nello spogliatoio della palestra della scuola ha trovato la sacca vuota, all'interno c'erano le scarpe nuove della nike....cerca, cerca per ore....alla fine mio figlio si è rivolto alla coordinatrice della classe la quale insieme a lui è andata nella classe che aveva dato il cambio in palestra e ha chiesto ai ragazzi di aprire gli zaini e le scarpe di mio figlio sono saltate fuori dallo zainetto di un suo compagno delle elementari, il quale la prima cosa che ha detto: "mi devono aver fatto uno scherzo...." poi mi figlio è  tornato nella sua classe mentre la prof. coordinatrice si è trattenuta per chiarire. Una volta che la prof. è tornata in classe di mio figlio ha detto che il ragazzino aveva affermato di aver perso un paio di scarpe simili alcuni mesi fa e pensava fossero le sue.

 

Incontro la madre che conosco e le racconto balbettando la storia, lei aveva già  letto qualcosa sul diario e dopo due giorni non era neanche corsa a scuola per chiarire bene le responsabilità di suo figlio che le aveva detto: "mi hanno fatto uno scherzo,  ce l'ha messe qualcun'altro" e lei l'ha presa per buona....e non ha sentito l'esigenza di chiarire una situazione che da mamma non capisco come non la si possa ritenere delicata e degna di un approfondimento. Le faccio notare che suo figlio con la seconda affermazione ha fatto nascere un'evidente contraddizione. Allora lei piuttosto irritata: "Mica mi vorrai dire che mio figlio è un ladro?" Io: "no! voglio solo farti notare che c'è una situazione che non torna, magari tuo figlio è sincero ma ci sono situazioni poco chiare che forse ti converebbe chiarire...........poi fai come vuoi, io sono a posto ma se t'interessa accertanti di quanto ti ho detto puoi eventualmente rivolgerti alla prof...."

 

Allora in questa situazione c'è una scuola che protegge il ragazzo riuscendo a non sospenderlo e un genitore che definirei poco attento e superficiale

 

Io correrei a scuola e se scopro che mio figlio è compevole, sono io che prego la scuola di sospenderlo e a casa si fa i conti senza sconti!

 

Mio figlio all'inizio della scuola ha preso una nota, la prima in vita sua, perchè ha fatto male ad un ragazzo prendendolo a laccinate..in realtà ne aveva prese altrettanto lui e sembrava essere di moda in classe fare questo uso dei laccini...però a questo per una laccinata più forte gli è venuta tutta la pelle rossa e si è gonfiato, ha cominciato a piangere.... Quando sono andata a prenderlo a scuola mi ha detto piangendo che era molto dispiaciuto soprattutto per aver fatto del male al suo compagno e che si era strameritato la nota. La mamma del ragazzino mi ha poi chiesto scusa perchè suo marito all'uscita della scuola aveva trattato malissimo mio figlio per l'accaduto e si era pentito...io: "perché? dovrei essere io a chiederle scusa!"  Lei: Perchè tuo figlio davanti all'aggressione verbale di mio marito che era piuttosto arrabbiato ha chiesto scusa con una grande umiltà, ha detto: mi scusi tanto ma non avrei mai voluto fare del male a suo figlio...se servisse a qualcosa mi prenderei a laccinate, comunque le giuro che non accadrà mai più...".

 

Cosa insegna tutto questo: quando uno sbaglia paga ed è giusto che questo concetto sia chiaro fin da bambini. 

 

Dobbiamo insegnare ai nostri figli a prendersi le responsabilità delle proprie azioni, evitando di proteggerli, altrimenti non crescono
 

Inviato da bellavie martedý 28 maggio 2013 alle ore 20:00

Se tutte le mamme fossero come te i giovani del futuro sarebbero migliori e quindi la società che troverebbero una volta cresciuti. Complimenti. Mia sorella fa la maestra d asilo e non ti dico quelle che racconta ( delle mamme ).. I figli sono intoccabili ma soprattutto perfetti. Una tristezza... 

Immagine di bellavie
martedý 28 maggio 2013 alle 23:55
R: PERDONA?

Si è vero!
Ad esempio anno scorso alla fine dell'anno scolastico di 5° elementare  la mamma di un compagno di mio figlio affermò: "Queste maestre non  hanno proprio insegnato nulla ai nostri figli!"
Le ho risposto: "A tuo figlio forse...."
Io: "Io e la maggior parte di noi siamo molte contente del lavoro delle maestre e dovresti esserlo anche tu!"
Lei: "No....non gli hanno insegnato proprio niente..."
Io: " Tuo figlio sa leggere e scrivere?"
Lei: "Certo!"
Io: "Gliel'hai insegnato tu?
Lei:"No!"
Io:"allora ti sei risposta da sola! "
La verità è che suo figlio  non  ha voglia di studiare, nonostante le maestre siano molto brave e disponibili. 
Intanto suo figlio è lì che ascolta sua madre dare la colpa alle maestre  per i suoi scarsi risultati scolastici e non serve a nessuno, soprattutto a suo figlio. Il problema è che talvolta certi genitori sono più immaturi dei propri figli.

Immagine di sposa
mercoledý 29 maggio 2013 alle 00:10
R: PERDONA?

che rabbia, sti uomini maledetti, non se ne può più si vedere e sentire tutte qste violenze sulle donne, ma che cavolo sta succedendo? io altro che pentirmene lo farei marcire in carcere...

Immagine di sposa
mercoledý 29 maggio 2013 alle 00:12
R: PERDONA?

 non c'è giustizia! se dessero relamente l'ergastoo a chi fa violenza sulle donne non succederebbero queste cose....adesso se ammazzi qualcuno ti fai max 2 annetti di carcere che vuoi che sia....e se denunci una persona non serve a nulla................................................................................................................................................

 

Inviato da Starvew (bloccato) martedý 28 maggio 2013 alle ore 18:19

legge di merda qui in ITALIA,

l italia sta facendo skifo ormai....

ma concordo con te

Immagine di bellavie
mercoledý 29 maggio 2013 alle 08:33
R: PERDONA?

Se tutte le mamme fossero come te i giovani del futuro sarebbero migliori e quindi la società che troverebbero una volta cresciuti. Complimenti. Mia sorella fa la maestra d asilo e non ti dico quelle che racconta ( delle mamme ).. I figli sono intoccabili ma soprattutto perfetti. Una tristezza... 

Inviato da blon martedý 28 maggio 2013 alle ore 22:57

Infatti....in questa storia le affermazioni del padre del fidanzato di Fabiana, se sono vere sono incredibili:
MIO FIGLIO STA BENE – ‘Non ho nulla, quindi – ha aggiunto – contro la famiglia della ragazza. Sia ben chiaro questo e non ho altro da dire’ Alla domanda su quali fossero le condizioni del figlio negli ultimi giorni, l’uomo ha risposto: ‘Mio figlio lo vedevo tutti i giorni, stava bene. Quello che hanno descritto a me non interessa. E’ mio figlio e io lo conosco. Il papa’ conosce il figlio’. (ANSA).

Immagine di Wallaby80
mercoledý 29 maggio 2013 alle 10:55
R: PERDONA?

E ci mancherebbe che avesse pure qualcosa contro la famiglia della ragazza!!!!

Dovrebbe recarsi dai genitori in ginocchio a chiedere scusa per quest' orrore.

Dico io,pur non essendo ancora genitore,se mio figlio avesse mostrato tutta questa crudeltà qualche esamino di coscienza sull' educazione e sull' insegnamento del discernimento tra bene e male me la porrei.....

Mi sembra che quest' uomo non conosca per niente suo figlio....forse non lo ha mai nemmeno ASCOLTATO....

 

  • * I tuoi messaggi sono contrassegnati dal simbolo asterisco.