Categorie
E-barter online

Il più bel libro mai letto (secondo voi)

Elenco messaggi (20 messaggi)

Immagine di Lory78
giovedý 6 novembre 2014 alle 10:19
Il più bel libro mai letto (secondo voi)

Accogliendo la proposta di XIAOYAN, mi piacerebbe sapere quale è stato, secondo voi, il più bel libro mai letto. Perché? Non importa che facciate un riassunto scolastico :) basta che motiviate la vostra scelta in poche parole (o molte, come volete :)))

Immagine di bellavie
giovedý 6 novembre 2014 alle 11:43
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

L'ultimo libro preso in biblioteca è stato un paio di mesi fa e l'ho trovato molto interessante:  LA LIBERTÀ. IL CORAGGIO DI ESSERE SE STESSI di OSHO
La libertà è un sentire interiore, bisogna liberarci dai condizionamenti per essere liberi...

E' un libro che fa riflettere e con un linguaggio molto semplice ci spiega certe verità.

Immagine di tonda
giovedý 6 novembre 2014 alle 14:22
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

L'ombra del vento di Ruiz Zafon...comprato per caso in Autogrill durante un lungo viaggio ... emozionante e particolare

Immagine di amaca
giovedý 6 novembre 2014 alle 14:54
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

 Non è facile rispondere... quindi ne scelgo almeno due... La fattoria degli animali di George Orwell, che ho letto a otto anni come una favola e riletto da adulta, cogliendo il profondo senso di libertà e dignità che ispira... e Etica per un figlio di Fernardo Savater... letto nei mesi precedenti alla gravidanza, ricco di consigli e di buon auspicio

Immagine di Lory78
giovedý 6 novembre 2014 alle 17:02
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

L'ombra del vento di Ruiz Zafon...comprato per caso in Autogrill durante un lungo viaggio ... emozionante e particolare

Inviato da tonda giovedý 6 novembre 2014 alle ore 14:22

Molto bello, L'ombra del vento :) letto tutto d'un fiato due estati fa :)

Personaggi ben delineati, ottimo il plot, narrazione scorrevolissima. Caratteristiche non riconfermate negli altri libri di Zafon :(

Peccato...

Immagine di Lory78
giovedý 6 novembre 2014 alle 17:51
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

Anche io ne avrei più di uno :) come si fa a limitarsi? :)

 

Un libro che mi è rimasto particolarmente nel cuore è QUEL CHE RESTA DEL GIORNO, by Kazuo Ishiguro. Di una poetica infinita, mi ha fatto sognare ad occhi aperti la campagna britannica, a percepire i colori e gli odori, il rumore delle tazze da the servite nel grande saloon. Riesce a portare il lettore dentro le cose e anche se il ritmo è lento e poche situazioni volte a spezzarlo, è una lentezza che giova all'anima. È un libro per ritrovarsi, secondo me. Consigliato a chi è sempre di corsa e non riesce più a godersi le piccole cose. A chi ama sognare, senza nulla pretendere... A chi vuole trovare un senso nelle azioni più insignificanti, sempre che un senso ci sia. A chi non sa come chiamare le cose con il loro nome, ma vorrebbe farlo, spogliarsi di tutto e guardarsi l'anima allo specchio. Sì, a chi è stanco di indossare la maschera della persona per bene, reprimendo i veri sentimenti. A chi vuole uscire allo scoperto e vivere... Prima che sia troppo tardi...

 

Un altro grande giapponese, Haruki Murakami, con il suo KAFKA SULLA SPIAGGIA... Libro a tratti onirico a tratti realistico (come tutti i suoi libri), mi ha portato anche esso su un terreno a doppio binario. L'essere osservatore delle cose ed entrare dentro le cose, perfino nella testa dei personaggi. Chiedermi dove sta il confine, se un confine c'è, tra il reale e il surreale. Decifrare simboli, districare matasse di situazioni iper intrecciate, scavare a fondo per trovare il senso delle cose. Nonostante la raffinatezza della scrittura e la ricchezza di situazioni che vanno a convergere nello stesso punto (che rimane sempre ignoto, l'autore non svela mai i misteri, ma ce li propone come indovinelli lasciandoci soli in un mondo fatto di paure, maledizioni, proiezioni) il libro, come tutti i suoi romanzi, scorre fluido, accompagnato dalla musica tanto cara a Murakami. Letto con la sensazione di avere dentro il pugno un mucchio di sabbia, con la percezione di sentirmi sfuggire ogni granello, senza però capire quando la mia mano si fosse svuotata. Bellissimo!!!!

Un ultimo libro che vorrei menzionare è CRONACA FAMILIARE di Vasco Pratolini. Un piccolo romanzo della solitudine, delle solitudini che a volte si incontrano, a volte si toccano, però non riescono a colmarsi a vicenda. Il sapore amaro della vita e della morte. Sublime!!!

Immagine di bellavie
giovedý 6 novembre 2014 alle 22:42
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

 Non è facile rispondere... quindi ne scelgo almeno due... La fattoria degli animali di George Orwell, che ho letto a otto anni come una favola e riletto da adulta, cogliendo il profondo senso di libertà e dignità che ispira... e Etica per un figlio di Fernardo Savater... letto nei mesi precedenti alla gravidanza, ricco di consigli e di buon auspicio

Inviato da amaca giovedý 6 novembre 2014 alle ore 14:54

Mi hai fatto ricordare che il mio libro preferito.....il mio primo libro..."L'omino delle filastrocche" di Rossana Guarnieri - luciana martini - edizione 1978 - bei disegni e bellissime filastrocche

Buonanotte.

 

L'OMINO DEL SONNO

 

L'omino del sonno ha un lume sul cuore

ma fioco fioco, appena un chiarore.

 

L'omino del sonno ha scarpe di panno

quando cammina rumore non fanno.

 

L'omino del sonno ha in testa un berretto

di lana calda, per stare a letto.

 

L'omino del sonno va in giro in vestaglia

tutta rossa, fatta a maglia.

 

L'omino del sonno ha in mano un sacchetto

con due cordelle legato stretto.

 

Dentro il sacchetto ha una polverina

che non si vede, leggera e fina.

 

Butta la polvere lesto l'omino:

già dorme il bimbo, lui spegne il lumino.

 

 

 

 

 

Immagine di amaca
giovedý 6 novembre 2014 alle 23:39
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

Mi hai fatto ricordare che il mio libro preferito.....il mio primo libro..."L'omino delle filastrocche" di Rossana Guarnieri - luciana martini - edizione 1978 - bei disegni e bellissime filastrocche

Buonanotte.

 

L'OMINO DEL SONNO

 

L'omino del sonno ha un lume sul cuore

ma fioco fioco, appena un chiarore.

 

L'omino del sonno ha scarpe di panno

quando cammina rumore non fanno.

 

L'omino del sonno ha in testa un berretto

di lana calda, per stare a letto.

 

L'omino del sonno va in giro in vestaglia

tutta rossa, fatta a maglia.

 

L'omino del sonno ha in mano un sacchetto

con due cordelle legato stretto.

 

Dentro il sacchetto ha una polverina

che non si vede, leggera e fina.

 

Butta la polvere lesto l'omino:

già dorme il bimbo, lui spegne il lumino.

 

 

 

 

 

Inviato da bellavie giovedý 6 novembre 2014 alle ore 22:42

 Grazie, che bella! La leggerò a Davide

Immagine di bellavie
venerdý 7 novembre 2014 alle 09:09
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

Molto bello questo libro che ho letto anni fa e che ho divorato in un giorno: "un matrimonio felice" 
di Konsalik
La Trama:

Un uomo torna, nella Germania distrutta dalla guerra, dalla giovane
moglie, sposata per procura, che ha conosciuto solo per lettera.
Si lascia alle spalle una dolorosa guerra, quattro anni di prigionia
in Siberia e, soprattutto, quello che nessuno dovrà mai sapere,
si lascia alle spalle la sua vera identità.
Peter ha promesso all'amico morente Helmuth, di prendere il suo
posto, sono entrambi soli al mondo, a casa c' è soltanto la dolce
Irmi, sposata per procura soltanto un mese prima.
Helmuth non vuole lasciarla vedova, si amano, e per questo prega il
suo caro amico Peter di sostituirlo e di assumere la sua identità.
Peter torna in Germania e insieme a Irmi costruirà un "matrimonio
felice" e un grande impero industriale, ma sarà costantemente
terrorizzato di venire prima o poi scoperto.
 

Immagine di xiaoyan
venerdý 7 novembre 2014 alle 10:03
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

Il più bel libro? Di solito si dice sia l'ultimo.

Io personalmente amo molto Terzani, credo di averli letti tutti. La porta proibita quello che mi è piaciuto di più; Tiziano era un personaggio singolare e con una vita avventurosa vissuta in Oriente (esperienza di vita che ho fatto anch'io). Lui ti fa entrare con molta semplicità in un mondo a volte difficile da comprendere e ti fa vivere un'avventura unica.

Immagine di Lory78
venerdý 7 novembre 2014 alle 12:23
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

Il più bel libro? Di solito si dice sia l'ultimo.

Io personalmente amo molto Terzani, credo di averli letti tutti. La porta proibita quello che mi è piaciuto di più; Tiziano era un personaggio singolare e con una vita avventurosa vissuta in Oriente (esperienza di vita che ho fatto anch'io). Lui ti fa entrare con molta semplicità in un mondo a volte difficile da comprendere e ti fa vivere un'avventura unica.

Inviato da xiaoyan venerdý 7 novembre 2014 alle ore 10:03

Anche a me l'oriente affascina. Sarà per le orgini armene, sarà perché un mondo così lontano e ignoto, tanto diverso dal nostro...

Immagine di xiaoyan
venerdý 7 novembre 2014 alle 18:49
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

Anche a me l'oriente affascina. Sarà per le orgini armene, sarà perché un mondo così lontano e ignoto, tanto diverso dal nostro...

Inviato da Lory78 venerdý 7 novembre 2014 alle ore 12:23

L'Oriente è meraviglioso Lory :-)

bisogna avere spirito di avventura e capacità di adattamento; la puzza e lo sporco da qui non si vedono e non si sentono :-)))

Immagine di Lory78
venerdý 7 novembre 2014 alle 21:40
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

L'Oriente è meraviglioso Lory :-)

bisogna avere spirito di avventura e capacità di adattamento; la puzza e lo sporco da qui non si vedono e non si sentono :-)))

Inviato da xiaoyan venerdý 7 novembre 2014 alle ore 18:49

Ah, non l'avevo messo in conto :)

Immagine di bimbagatti
domenica 9 novembre 2014 alle 00:50
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

Un matrimonio felice l'ho letto e mi è piaciuto. Ho anche letto Zafon, ello il primo, meno belli gli altri. Letto anche, naturalmente, Cronaca familiare di Pratolini, bello. Non amo molto Terzani (che Dio l'abbia in gloria) perchè la new age mi lascia sempre un po' perplessa e questa è sato, alla fine, l'orintamento dei suoi libri.

Direi che i due libri più belli che ho letto sono David Copperfield, di Dickens e Pendennis,di Thakeray. Poi mettere L'assomoir e Geminale, di Zola, poi Resurrezione, di Tolstoj, poi Fiera di Vanità, ancora Thakeray, poi di Dickens il nostro comune amico. Poiancora Zola, Terese Raquine. Ma ce ne sono molti altri

Immagine di bimbagatti
domenica 9 novembre 2014 alle 00:50
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

Un matrimonio felice l'ho letto e mi è piaciuto. Ho anche letto Zafon, ello il primo, meno belli gli altri. Letto anche, naturalmente, Cronaca familiare di Pratolini, bello. Non amo molto Terzani (che Dio l'abbia in gloria) perchè la new age mi lascia sempre un po' perplessa e questa è sato, alla fine, l'orintamento dei suoi libri.

Direi che i due libri più belli che ho letto sono David Copperfield, di Dickens e Pendennis,di Thakeray. Poi mettere L'assomoir e Geminale, di Zola, poi Resurrezione, di Tolstoj, poi Fiera di Vanità, ancora Thakeray, poi di Dickens il nostro comune amico. Poiancora Zola, Terese Raquine. Ma ce ne sono molti altri

Immagine di xiaoyan
domenica 9 novembre 2014 alle 17:30
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

E' veramente interessante questa proposta fatta da Lory, ora scegliere il prossimo libro tra quelli che avete proposto sarà cosa ardua.

Grazie intanto, a risentirci

Immagine di Lory78
domenica 9 novembre 2014 alle 18:22
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

E' veramente interessante questa proposta fatta da Lory, ora scegliere il prossimo libro tra quelli che avete proposto sarà cosa ardua.

Grazie intanto, a risentirci

Inviato da xiaoyan domenica 9 novembre 2014 alle ore 17:30

Col rischio di "bombardarti" e bombardarvi di libri consigliati con il cuore, menziono un altro capolavoro, un piccolo gioiello della letteratura del 1900 (anche se in Italia fu pubblicato solamente nel '98 se non erro). Trattasi di LE BRACI di SANDOR MARAI. Breve e intenso romanzo della solitudine, delle solitudini, delle parole non dette. L'amore per una donna, la stessa, che si interpone tra due amici. Mezzo secolo quasi (41 anni e 43 giorni, il protagonista e voce narrante conta il tempo...) di soliloqui, di attese. Un libro dove l'assenza si fa presenza più che mai, dove a dividere un'amicizia fraterna ormai è solamente il ricordo, i ricordi dei giorni felici o infelici. Il vuoto e l'oscurità che regnano nel castello dove l'anziano Generale dipana i suoi ricordi, viene riscaldato malamente dalle braci del camino. Le stesse braci che bruciano cariche di rancori e rimpianti, indecise se spegnersi del tutto o se riprendere a bruciare, come una volta. Delicato e agghiacciante allo stesso tempo, un libro che ti scava dentro, ti marchia a fuoco. Se lo trovate in biblioteca, non esitare a prenderlo. Si legge tutto di un fiato e ne vale veramente la pena.

Sulla stessa riga del ricordo e del rimpianto, dello stesso autore, L'EREDITÀ DI ESTER. Ma Le braci è tutt'un'altra cosa!!!

Poi, come non parlare delle MEMORIE DI ADRIANO??? Sarebbe un sacrilegio non nominarlo! Un affresco storico ben documentato e un racconto mai banale, espresso mediante la voce dell'imperatore Adriano, ormai anziano e morente. Di nuovo ho notato la dualità del caso - il protagonista che spesso agisce da imperatore (quasi immortale agli occhi degli altri) però pensa, ama e soffre come qualsiasi comune mortale. Marguerite Yourcenar ci regala un memorabile ritratto dell'uomo e dell'imperatore Adriano, a trecentosessanta gradi. Con le sue debolezze, con la sua mano forte con cui aveva dovuto guidare il glorioso impero romano. Scritto in forma epistolare (che io non amo particolarmente, ma questa volta mi sono ricreduta), mette a nudo (tra storia e finzione) un'anima ricca di mille sfaccettature. Un monologo da leggere assolutamente, per non dimenticare che in fondo "Vanitas vanitatum et omnia vanitas". Imperdibile!!!!

Buone letture, care barters.

 

È così bello scambiarsi anche idee, oltre le cose...

Immagine di ciesse
lunedý 10 novembre 2014 alle 09:08
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

grazie lory per questo interessante argomento di conversazione! la mia lista è lunga: uno dei miei preferiti è "Castelli di Rabbia" di Baricco, poi  "cortesie per gli ospiti" di mac ewan, "il leviatano" Paul auster, "pastorale americana" Philip roth, "le correzioni" di jonathan franzen e poi amo tantissimo i gialli di vasquez montalban, tutta la serie che ha per protagonista il detective pepe carvalho che ha ispirato il commissario montalbano di camilleri.....poi recentemente ho letto un libro di catherine pancol "muchachas" che raconta storie (a volte terribili) di donne con  leggerezza ed eleganza, è solo il primo di una trilogia e aspetto con ansia gli altri due...in questo momento sto leggendo la serie di gialli di jo nesbo, anche questi molto ben scritti e con trame che ti prendono e ti lasciano incollato finchè non hai finito. il prossimo sarà uno di questi suggeriti da voi, e mi sembrano tutti molto interessanti.....grazie!

Immagine di Lory78
lunedý 10 novembre 2014 alle 10:49
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

grazie lory per questo interessante argomento di conversazione! la mia lista è lunga: uno dei miei preferiti è "Castelli di Rabbia" di Baricco, poi  "cortesie per gli ospiti" di mac ewan, "il leviatano" Paul auster, "pastorale americana" Philip roth, "le correzioni" di jonathan franzen e poi amo tantissimo i gialli di vasquez montalban, tutta la serie che ha per protagonista il detective pepe carvalho che ha ispirato il commissario montalbano di camilleri.....poi recentemente ho letto un libro di catherine pancol "muchachas" che raconta storie (a volte terribili) di donne con  leggerezza ed eleganza, è solo il primo di una trilogia e aspetto con ansia gli altri due...in questo momento sto leggendo la serie di gialli di jo nesbo, anche questi molto ben scritti e con trame che ti prendono e ti lasciano incollato finchè non hai finito. il prossimo sarà uno di questi suggeriti da voi, e mi sembrano tutti molto interessanti.....grazie!

Inviato da ciesse lunedý 10 novembre 2014 alle ore 09:08

Grazie a te per aver partecipato! È sempre bello sentire quello che piace anche agli altri. Anche io cercherò alcuni dei libri indicati da voi :) un abbraccio.

Immagine di bimbagatti
lunedý 10 novembre 2014 alle 18:23
R: Il più bel libro mai letto (secondo voi)

Bellissimo Pastorale Americana. Aggiungo un altro libro che amo, La Cripta dei cappuccini, di Roth ma Joseph

  • * I tuoi messaggi sono contrassegnati dal simbolo asterisco.